vuoto

Lodine

Lodine, Chiesa di San Giorgio Martire

In prossimità del lago artificiale di Gusana sorge Lodine con un paesaggio ricco della flora tipica della zona: lentischi, ginepri e bassi arbusti.
Le montagne, accessibili nei periodi estivi e invernali, con i loro fitti boschi di roverelle d’incredibile fascino, ospitano alcune specie animali molto rare come il cervo sardo.
Meta ideale per praticare pesca sportiva alla trota e sport acquatici sono il lago artificiale di Gusana e il Rio Gosogoleo.
Di sicuro interesse archeologico sono la chiesa cinquecentesca di San Giorgio Martire e il Nuraghe de sas Trintas Battaglias. Nella zona circostante il centro abitato si possono visitare ben dodici nuraghi, organizzati in due villaggi, due tombe di giganti e undici domus de janas. Di grande interesse archeologico è la necropoli di Uniai, costituita da sei domus de janas, e il villaggio nuragico di Soroeni.
Importante festa religiosa è il Fuoco di San’Antonio, dove i cittadini organizzano caratteristici falò con degustazioni di dolci tipici locali, come ad esempio papassinu biancu e nigheddu e caschettas. Si festeggia il 17 gennaio.

In prossimità del lago artificiale di Gusana sorge Lodine con un paesaggio ricco della flora tipica della zona: lentischi, ginepri e bassi arbusti.
Le montagne, accessibili nei periodi estivi e invernali, con i loro fitti boschi di roverelle d’incredibile fascino, ospitano alcune specie animali molto rare come il cervo sardo.
Meta ideale per praticare pesca sportiva alla trota e sport acquatici sono il lago artificiale di Gusana e il Rio Gosogoleo.
Di sicuro interesse archeologico sono la chiesa cinquecentesca di San Giorgio Martire e il Nuraghe de sas Trintas Battaglias. Nella zona circostante il centro abitato si possono visitare ben dodici nuraghi, organizzati in due villaggi, due tombe di giganti e undici domus de janas. Di grande interesse archeologico è la necropoli di Uniai, costituita da sei domus de janas, e il villaggio nuragico di Soroeni.
Importante festa religiosa è il Fuoco di San’Antonio, dove i cittadini organizzano caratteristici falò con degustazioni di dolci tipici locali, come ad esempio papassinu biancu e nigheddu e caschettas. Si festeggia il 17 gennaio.

Nelle vicinanze

Lodine, Chiesa di San Giorgio Martire
paesi
In prossimità del lago artificiale di Gusana sorge Lodine...
Panoramica del Lago di Gusana
laghi e stagni
Il lago di Gusana venne realizzato tra il 1959 e il 1961...
paesi
Ollolai nasce sul monte San Basilio Magno, immerso in una...
Mamoida, Domus de Janas Istevene
paesi
  Mamoiada, nel cuore della Barbagia, si trova a pochi...
montagne
Protagonista nella prosa di Grazia Deledda, nella poesia di...
Fonni, la neve sul Gennargentu
montagne
Cime dalle tonalità argentate modellano il profilo montuoso...
Teti, Museo Archeologico Comprensoriale
musei
Il museo ospita i materiali archeologici provenienti dal...
musei
Il museo è dedicato al noto artista oranese Costantino...
Orani, Opera di Nivola
paesi
Orani è situata nel cuore della Barbagia, attorniata da...